Si chiude con più di 30.000 presenze la sesta edizione di Libri come mar15

Tags

Related Posts

Share This

Si chiude con più di 30.000 presenze la sesta edizione di Libri come

Roma, 15 marzo 2015. Un’occasione per concentrarsi sulle trasformazioni e le sfide della società, in particolare sul mondo della scuola, che nel presente custodisce e cresce il futuro. Questo lo spirito della sesta edizione di Libri come, la Festa del Libro e della Lettura promossa e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma, che si conclude oggi all’Auditorium Parco della Musica. La rassegna, a cura di Marino Sinibaldi, con la collaborazione di Michele De Mieri e Rosa Polacco, ha registrato più di 30.000 presenze di pubblico, oltre 250 partecipanti, più di 100 eventi, tra conferenze e dialoghi distribuiti nelle sale dell’Auditorium e nel Garage con alcune delle personalità più rappresentative della scena culturale internazionale.

Soddisfazione tra gli organizzatori. “Una edizione da record per il numero di star internazionali e nazionali della letteratura – ha commentato Carlo Fuortes, Amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma. E non solo: “Il pubblico ha premiato, con sale piene e lunghe code, sia i protagonisti già affermati che i giovani talenti in ascesa. I numeri finali raccontano una festa scandita da contenuti e spunti di riflessione di alta qualità, che hanno appassionato e coinvolto in una giostra di tematiche e libri diversi”.

Sale e Garage: gli incontri più seguiti

Tutto esaurito per Umberto Eco, sia all’inaugurazione con il Ministro Giannini che per la sua Lezione di Filosofia con Riccardo Fedriga e Roberto Cotroneo e per il reading dai libri di Elena Ferrante. Sale prese d’assalto nella giornata di sabato, con quasi tutti gli incontri andati esauriti: non un posto libero e anzi liste d’attesa nella speranza di qualche defezione, per Andrea Camilleri, Zadie Smith, James Ellroy, il reading di Francesco Piccolo, Emmanuel Carrère, Gilles Clément. Venduti quasi tutti i biglietti per Tullio De Mauro e Dacia Maraini, Massimo Recalcati, Alessandro Baricco e gremiti anche gli spazi della Sala Ospiti per Walter Siti, Pierre Lemaitre e Franco Lorenzoni, Paolo Rumiz. Cuore pulsante della manifestazione si è confermato il Garage, con le Officine affollate per Nicola Lagioia, Lirio Abbate con Marco Lillo, Carlo Bonini e Pif, Nadia Terranova, Marco Damilano con Carlo Freccero, Fabio Genovesi, Daria Bignardi con Loredana Lipperini, Liz Moore, Marco Cubeddu, Alessandro Mari, Stefano Disegni. Nell’ultima giornata di Libri come tanti gli incontri in corso di esaurimento e diversi già tutti prenotati: è il caso di Gipi e Zerocalcare, Maylis de Kerangal, Daniel Pennac, Jhumpa Lahiri, Stefano Bartezzaghi, Armando Massarenti, Letizia Battaglia.

Successo per gli eventi dedicati alle scuole nell’anteprima della manifestazione

Affollatissimi anche gli eventi dedicati alle scuole nella settimana di anteprima di Libri come: tutto esaurito per la Lezione di Storia di Valerio Massimo Manfredi e la Lezione di Giornalismo di Riccardo Iacona. Molto seguite anche la Lezione d’Inglese di John Peter Sloan, la Lezione di TwLetteratura di Pierluigi Vaccaneo per le scuole superiori, l’incontro per le scuole elementari A scuola di filosofia, laboratorio per piccoli filosofi, con Emiliano Di Marco, e il laboratorio musicale meticcio per le scuole medie Perché bastardo è un complimento, a cura di Valerio Corzani.

Le Mostre

Molto apprezzate le mostre e installazioni, che hanno esplorato il rapporto fra disegno e attualità e la Storia italiana – come strisce e storie, esposizione delle tavole di Zerocalcare, e la mostra fotografica di Letizia Battaglia (che comprende lo scatto dell’omicidio di Piersanti Mattarella, fratello del Presidente della Repubblica, nel 1980 a Palermo). E ancora, il legame fra autori e scrittura – con le immagini della mostra in progress AUTORItratti, realizzata da Riccardo Musacchio e Flavio Ianniello – e arte figurativa ed estemporaneità – con il laboratorio-mostra Scuola di disegno, modalità di produzione e distribuzione, di Cesare Pietroiusti, in programma allo Spazio Arte fino al 29 marzo.

Stasera l’evento finale

Grande attesa per maratona letteraria Tutti a scuola, arbitrata” da Alessandro Bergonzoni e Marino Sinibaldi con la partecipazione dell’Assessore a Scuola, Sport e Partecipazione dei Cittadini di Roma Capitale Paolo Masini. Nei panni inediti di “atleti” diversi scrittori, attori e artisti fra i quali Eraldo Affinati, Ascanio Celestini, Marco Lodoli, Franco Lorenzoni, Alessandro Mari, Roberta Passoni, Christian Raimo, Mila Spicola, Mario Tagliani.

Libri come vi dà appuntamento dal 10 al 13 marzo 2016.