Tags

Related Posts

Share This

Il Centro per il libro e la lettura alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna

I giovanissimi sono lettori appassionati e curiosi, avidi di novità e pronti a seguire pagina dopo pagina le avventure dei loro personaggi preferiti: è fondamentale incoraggiare e conservare questo entusiasmo affinché l’abitudine alla lettura metta radici fin da piccoli. È con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura, Istituto autonomo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, partecipa quest’anno alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna con uno stand animato dallo slogan Leggere per crescere. Un’accogliente casa della lettura in cui i visitatori potranno scoprire i progetti che il Centro ha elaborato per i ragazzi delle scuole da 0 ai 18 anni, provare una serie di app dedicate e sfogliare i volumi del Premio Trecento libri in bando – vinci uno scaffale di libri, realizzato nell’ambito del progetto In vitro, che sono stati distribuiti alle 90 scuole vincitrici scelte sulla base della qualità e originalità dei progetti presentati per stimolare e diffondere il piacere della lettura tra alunni, studenti, famiglie e comunità, favorendo l’integrazione con altre culture.

Sulla base di questi stessi criteri, fondamentali per crescere nuove generazioni di lettori e cittadini consapevoli, nel 2012 è stato avviato il progetto In vitro, una realtà che coinvolge le province di Biella, Ravenna, Nuoro, Lecce, Siracusa e la regione Umbria e ha sinora fornito circa 63.480 libri alle famiglie e ai bambini per la fascia d’età prescolare. Complessivamente, dai primi giorni di vita fino ai 14 anni, sono stati distribuiti nei territori coinvolti 100.000 libri. Insieme ai volumi, sono stati offerti gli strumenti necessari per accostarsi in maniera spontanea e naturale ai libri e promuovere la pratica della lettura ad alta voce come un momento importante di condivisione e relazione, prima con i genitori, poi con il mondo esterno, in particolare con la scuola.

Per il fare il punto sullo stato della lettura in Italia e non solo, una preziosa occasione di riflessione è offerta dall’incontro in Fiera mercoledì 6 aprile (ore 11.30, Sala Melodia) Lettura promossa o bocciata? Costruire una cultura del leggere. Esperienze e Paesi a confronto, con Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura, e Tiziana Mascia, Project Editor del Centro per il libro e la lettura, che rispettivamente presentano al pubblico i dati su La situazione italiana e lo studio – realizzato dal Centro – Esperienze internazionali di promozione della lettura, coordinati da Clelia Tollot, Direzione del “Pepeverde”, rivista di letture e letterature per ragazzi.

E la narrativa per i giovanissimi sale sul palcoscenico della Fiera mercoledì 6 aprile (ore 16, Illustrators Café) per un evento imperdibile: la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, alla presenza del Ministro dei beni e delle attività culturali e del Turismo Dario Franceschini. Il nuovo riconoscimento letterario assegnato a opere di narrativa per ragazzi è promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Benevento Spa con il Centro per il libro e la lettura, la Fiera del libro per ragazzi di Bologna e con il sostegno di BPER Banca. Grazie alla collaborazione con una rete di scuole primarie e secondarie in tutta Italia individuate dal Centro per il libro e la lettura, sono stati i lettori più giovani a decretare con il loro voto le due opere vincitrici. La Fiera del libro per ragazzi di Bologna, da dove l’anno scorso è stata annunciata la nascita di questo nuovo Premio, ospiterà la cerimonia di premiazione anche delle prossime edizioni.

Il Centro per il libro e la lettura punta sui bambini e ragazzi

L’impegno del Centro nei confronti dei più giovani è sempre alto e attivo su molteplici fronti, coinvolgendo quanti più soggetti possibili attraverso campagne e iniziative di promozione della lettura. Entra direttamente nelle aule scolastiche Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) attraverso la Direzione Generale per lo Studente e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) attraverso il Centro per il libro e la lettura. L’obiettivo? “Liberare” la lettura nelle scuole attraverso l’organizzazione di appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi: quest’anno a fine ottobre si svolgerà la terza edizione, affiancata dal sito www.libriamociascuola.it, un canale diretto di comunicazione e dalla pagina www.facebook.com/libriamociascuola/.

A dimostrazione inoltre di quanto lettura e scrittura siano intrecciate, i giovanissimi sono chiamati all’azione con il Premio Scriviamoci, promosso dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori. Giunto quest’anno alla seconda edizione e rivolto agli studenti delle scuole superiori, li ha invitati a immaginare con un testo narrativo il proprio futuro: 20 ANNI NEL 2020: Racconta come sei, racconta come sarai. I racconti sono selezionati dalla Fondazione Bellonci e raccolti nell’agenda Scriviamoci 2016/2017 pubblicata da Giulio Perrone Editore, che sarà presentata al Salone Internazionale del Libro di Torino sabato 14 maggio alle ore 15 presso l’Arena del Bookstock Village. I primi tre premi saranno assegnati a Roma, venerdì 8 luglio, nell’ambito della serata conclusiva della LXX edizione del Premio Strega.

Fin dalla sua nascita nel 2010, il Centro per il libro e la lettura, presieduto da Romano Montroni e diretto da Flavia Cristiano, ha perseguito la missione di promuovere la lettura nelle scuole, far conoscere la rete delle biblioteche di pubblica lettura, valorizzare le opere di autori contemporanei, realizzare campagne informative per la promozione della lettura attraverso i media e sostenere la diffusione del libro, della cultura e degli autori italiani all’estero. Un impegno per il quale collabora assiduamente con amministrazioni pubbliche, istituzioni territoriali e soggetti privati attivi nella filiera del libro.