Si conclude con successo la quarta edizione del Cortona Mix Festival ago02

Tags

Related Posts

Share This

Si conclude con successo la quarta edizione del Cortona Mix Festival

2 agosto 2015. Si conclude oggi la quarta edizione del Cortona Mix Festival, promosso da Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli e Regione Toscana, in collaborazione con Fondazione ORT, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura. Continua la scia di successi per il festival che porta nell’estate toscana uno shaker unico di arti e linguaggi e li “agita” insieme restituendo al pubblico un cocktail di pura energia culturale. Per il quarto anno consecutivo i nove giorni del Cortona Mix Festival si concludono con tanti apprezzamenti.

“Dalla narrativa alla musica, dalla danza alle proiezioni, dall’enogastronomia ai laboratori, questa quarta edizione ha offerto a un pubblico attento e curioso tante occasioni di incontro e di riscoperta delle eccellenze italiane e del territorio, confermando lo spirito multidisciplinare del Festival. Per la nostra Città iniziative come il Cortona Mix Festival sono la strada da seguire per sostenere lo sviluppo economico e sociale di tutto il territorio” dice il Sindaco del Comune di Cortona Francesca Basanieri.

È stato bello festeggiare a Cortona i 60 anni del nostro gruppo: la mostra in libreria, le grandi F in giro per la Città, gli incontri con gli autori e l’anteprima del documentario Cambiare il mondo con i libri, lo speciale realizzato da laeffe. Cortona continua a essere anche un po’ la nostra casa” afferma Carlo Feltrinelli, presidente della Feltrinelli.

Tutto esaurito per la Cenerentola di Rossini con l’ORT e il Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona, per il Beyond Tour di Mario Biondi, che ha presentato il suo nuovo album di inediti, e per il Quintetto di Ottoni e Percussioni dell’ORT che ha proposto Le più belle colonne sonore del cinema di Hans Zimmer, Ennio Morricone, Lalo Schifrin, Nicola Piovani.

Molti gli eventi che hanno avuto una grande affluenza di pubblico: dai concerti di musica classica e lirica dell’Orchestra della Toscana – le performance con il violoncello di Giovanni Sollima e con il direttore Frédéric Chaslin insieme alle voci della soprano Cristina Pasaroiu e del tenore Salvatore Cordella – allo spettacolo Storie e controstorie racconti d’estate di Ascanio Celestini. Apprezzato anche il balletto la Belles de Sommeil (La bella addormentata), della Compagnia Opus Ballet di Firenze. Grande curiosità per le fusioni musicali dell’Orchestra Multietnica di Arezzo con Frank London e per lo spettacolo Gaber, Jannacci, Milano, Noi, lo show-tributo di Ale & Franz ai due grandi cantautori. Grande attesa per la serata finale: Webnotte speciale Cortona condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo con il Max Weinberg Quintet e gli ospiti speciali Nina Zilli e Stefano Di Battista. A seguire la tradizionale festa di chiusura con il dj set di Alex Neri dei Planet Funk, che farà scatenare il pubblico dalla consolle di piazza della Repubblica.

Apprezzamento anche per gli incontri al Centro Sant’Agostino. Fra gli appuntamenti più seguiti, l’intervista a Daniel Pennac dell’amico Fabio Gambaro, i dialoghi sul senso della vita e del destino, con Luca Bianchini e Anna Cherubini e con Fabio Genovesi insieme a Teresa Ciabatti, gli incontri con il Premio Strega Nicola Lagioia e Stefano Petrocchi, con Concita De Gregorio e Galatea Ranzi e con Brunello Cucinelli. Grande interesse anche per i racconti americani di Livia Manera, per la testimonianza di vita di Emanuela Imprescia intervistata da Alessandra Tedesco, per il faccia a faccia tra Alessandro Mari e Alberto Rollo, per l’attrice anglo-italiana Greta Scacchi, che ha portato a Cortona il suo amore per l’arte e i grandi classici letterari. L’impegno e le tematiche sociali sono stati il filo conduttore dell’iniziativa Think positive. Più fragili più forti, in cui Gabriella La Rovere e Gianluca Nicoletti hanno invitato a trasformare le debolezze in forza, come anche della presentazione della campagna #sfidolafame di Oxfam Italia, con Beatrice Masini e Pulsatilla, e del ricordo-omaggio al Premio Nobel per la Pace Albert Schweitzer. L’ultimo appuntamento, La vera vittoria del generale con lo sceneggiatore di fumetti Tito Faraci, è in programma oggi alle 17.

Molto visitata anche la mostra Feltrinelli 60. Idee, scelte, storie che fanno futuro, allestita in occasione dei 60 anni della casa editrice e inaugurata da Carlo Feltrinelli. L’anniversario è stato anche al centro del progetto di divulgazione e comunicazione multipiattaforma Effe come Festival, ideato e prodotto da laeffe per raccontare principali festival culturali italiani, presente al Cortona Mix Festival con live streaming e la produzione di uno speciale.

L’interesse dei cittadini e del pubblico di Cortona verso i protagonisti del festival si è rispecchiato anche in libreria: i loro testi sono stati tra i più venduti nel Bookshop, la libreria ufficiale del Festival allestita negli spazi di Palazzo Casali, gestita da la Feltrinelli Point di Arezzo e aperta fino al 16 agosto, anche in virtù della disponibilità degli ospiti a fermarsi dopo gli incontri per firmare autografi, dediche e rispondere a domande e curiosità. Forma differente di narrazione ma altrettanto ricercata dal pubblico, il cinema ha animato le serate del Festival con il ciclo di proiezioni Visions (in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema, laeffe e Wanted), presentando ai numerosi spettatori un ventaglio ampio di storie, fra attualità e letteratura, tematiche ambientali e moda, editoria e musica.

Come da tradizione, il Cortona Mix Festival ha coinvolto il suo pubblico a tutto tondo, offrendo accanto a dibattiti, concerti e spettacoli anche occasioni di formazione personale e benessere. È il caso dei laboratori Cibo buono per tutti! (a cura di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli) incentrato sull’alimentazione e rivolto ai bambini, A scuola di musica con Frank London (curato dall’Orchestra Multietnica di Arezzo e da Officine della Cultura) ed Healthy Mix, corsi di Yoga, Pilates, Olit ed escursioni in bicicletta (a cura di Cortona Fitness e Il Corpo nel Mondo). I cittadini e i turisti si sono ritrovati co-protagonisti a sorpresa anche con le performance di Secret Pieces (a cura dell’Associazione Sosta Palmizi) nel centro storico, al confine fra danza, arte e turismo culturale. E gli spazi della Città sono stati conquistati e vissuti anche grazie alle performance musicali delle street band Large Street Band e Bandita e agli stand dello Street Food, che con i suoi chef e le ricette tradizionali ha invitato il pubblico a riscoprire antichi sapori: una sorta di aperitivo prima dei piaceri culinari della cena Street Chef in Piazza Garibaldi, che ha registrato il tutto esaurito coinvolgendo grandi chef stellati.

A dimostrazione della peculiare abilità del Cortona Mix Festival di armonizzare, mixandoli, gli stili di vita e i ritmi tradizionali, anche dimenticati, e l’iper-velocità e connettività odierne, questa quarta edizione è stata ad alto tasso social: forte aumento del coinvolgimento sui canali Facebook e Twitter, che hanno raccontato il Mix giorno dopo giorno con foto, commenti, aggiornamenti last-minute e live-tweeting, e costante attività sul sito ufficiale www.cortonamixfestival.it, dove gli utenti hanno eletto il vincitore del premio letterario Mix Prize (La tregua di Mario Benedetti, premiato durante un incontro con l’editrice di nottetempo Ginevra Bompiani, scandito dalle letture di Galatea Ranzi) e hanno trovato tutte le informazioni e gli approfondimenti necessari per arricchire la loro esperienza del Festival.

 

L’appuntamento è per l’estate 2016 con la quinta edizione.