Si chiude con successo la terza edizione del Cortona Mix Festival ago03

Tags

Related Posts

Share This

Si chiude con successo la terza edizione del Cortona Mix Festival

3 agosto 2014. Nemmeno la pioggia è riuscita a fermare il Mix. Promosso da Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli e Regione Toscana, in collaborazione con Orchestra della Toscana, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura, il Cortona Mix Festival 2014 si è confermato appuntamento unico dell’estate italiana e ha offerto al pubblico nove giorni all’insegna di concerti tra rock e classica, incontri con scrittori italiani e internazionali, rappresentazioni teatrali, spettacoli di danza, enogastronomia on the road, arti marziali, proiezioni cinematografiche, corsi di scrittura creativa e molto altro. Una grande festa che ha superato anche le avversità meteorologiche, dimostrando – per il terzo anno consecutivo – le straordinarie potenzialità della formula del Mix, capace di coinvolgere la popolazione di Cortona, i turisti, gli appassionati di arte, cultura e spettacolo.

“Cortona si conferma la sede ideale per una realtà affascinante e articolata come il Mix Festival”, dice l’Assessore alla cultura del Comune di Cortona Albano Ricci. “Anche di fronte alla pioggia gli organizzatori e la città hanno risposto in modo pronto, efficace, trovando soluzioni alternative per gli spettacoli all’aperto e riuscendo a garantire lo svolgimento di tutti gli appuntamenti. Nessun evento è stato annullato a causa del maltempo e alle tradizionali location del Mix si sono aggiunti nuovi scenari cittadini come la Chiesa di Sant’Antonio, che ha ospitato la rappresentazione di Una cena armena, e il Museo Diocesano, riempito in ogni ordine di posto per la lezione di Tom Henry su Luca Signorelli. Siamo molto soddisfatti e stiamo valutando la possibilità di proporre anche durante la stagione invernale eventi che seguano lo spirito del Mix, puntando su una sempre maggiore integrazione con la comunità cortonese”.

Molti appuntamenti del Cortona Mix Festival hanno fatto registrare il tutto esaurito: dal concerto di Steve Hackett, in cui il chitarrista britannico ha riproposto i successi dei Genesis, ai grandi eventi di musica classica e lirica, come la Carmen di Bizet con i cittadini di Cortona (per la quale è stato necessario organizzare un doppio spettacolo al Teatro Signorelli) e la Nona di Beethoven dell’Orchestra della Toscana, diretta da Daniele Rustioni. Il pubblico ha applaudito eventi di danza (il balletto ispirato ai Carmina Burana), teatro (L’oeil du loup, tratto dall’omonimo libro di Daniel Pennac), musica classica russa (Rachmaninov e Čajkovskij) e arrembante folk italico (lo spettacolo collettivo con Peppe Voltarelli, Modena City Ramblers, Brocante, Zizu). Piazza Signorelli si è poi di nuovo riempita per Max Weinberg, tornato al Cortona Mix Festival dopo la divertente jam session del 2013, quest’anno con l’amico e ospite d’eccezione Roy Bittan. Accompagnati dai musicisti locali The Cortona All Stars diretti da Luca “Roccia” Baldini, i due storici membri della E Street Band di Bruce Springsteen hanno conquistato il pubblico con un repertorio a forti tinte soul e rhythm & blues e con l’anteprima mondiale dei nuovi brani composti da Bittan.

Molto apprezzati sono stati anche gli appuntamenti pomeridiani al Centro Sant’Agostino, con una interessante novità rispetto alle precedenti edizioni: l’attenzione del pubblico si mantiene ormai omogenea per tutta la durata del Festival, sia nei giorni feriali che festivi. È l’ulteriore conferma di come il Mix sia diventato un appuntamento riconosciuto e consolidato nella sua collocazione tra fine luglio e inizio agosto, in grado di attirare e attivare una partecipazione che va oltre al normale richiamo del fine settimana. Tra gli incontri che hanno ottenuto una risposta particolarmente significativa, si segnalano il “reading musicale” con Michele Serra e Paolo Jannacci, la domenica rock con Freda Kelly (la “segretaria dei Beatles”) e la coppia Weinberg & Bittan (intervistata da un’altra coppia, quella formata dai giornalisti musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo), gli appuntamenti con il Premio Strega 2014 Francesco Piccolo, con il fumettista, regista e musicista Gipi, con lo scrittore svedese Björn Larsson, con il giornalista Giovanni Floris, con il Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone. I libri dei protagonisti del Mix sono risultati tra i più venduti nel Bookshop, la libreria ufficiale del Festival allestita negli spazi di Palazzo Casali, gestita da la Feltrinelli Point di Arezzo e aperta fino al 17 agosto, anche grazie alla disponibilità degli ospiti di fermarsi dopo gli incontri per firmare autografi, dediche e rispondere alle domande del pubblico.

“Il Cortona Mix Festival è una formula che funziona”, aggiunge Dario Giambelli, vicepresidente del Gruppo Feltrinelli. “Viene incontro alle esigenze di un pubblico sempre più preparato, curioso, aperto e desideroso di esplorare nuovi percorsi, senza doversi limitare alla fruizione di un’unica disciplina, genere o linguaggio. È un festival moderno per un pubblico moderno, con un menù non solo molto vario ma sempre in equilibrio tra ricerca della qualità e attenzione a non esagerare con la quantità. È stato bello vedere gli spettatori affollare gli appuntamenti con i grandi ospiti italiani e internazionali, ma rispondere con interesse anche alla rassegna cinematografica Visions, al corso di scrittura creativa e al laboratorio contro il razzismo, iniziative che sono andate oltre le nostre previsioni e contiamo di ripetere e ampliare nelle edizioni future del Festival”.

Curato da Scuola Holden, il corso di scrittura Dentro ogni inventore c’è un grande artigiano di Alessandro Mari è una delle novità che hanno colorato la mattina del Cortona Mix Festival e stuzzicato la partecipazione diretta del pubblico, assieme al laboratorio per ragazzi del Look Around Lab (a cura dell’associazione Il Razzismo è una brutta storia) e alle sessioni quotidiane dell’arte marziale BodyDaiShiDo (a cura di Accademia DaiShiDo e Associazione TuscanEasy). In un continuo gioco tra locale e globale, nicchia e mainstream, territorio e Web, presente e futuro, il Cortona Mix Festival ha consolidato il rapporto sinergico con la città e le ricchezze della regione (come testimonia l’esperienza “street food”, altra novità del 2014, che ha coinvolto ristoranti, bar e locali), aperto inediti punti di contatto tra riflessione culturale e scientifica (la lecture di Salvatore Veca e delle ricercatrici di Laboratorio Expo) e ampliato in modo significativo la sua presenza online. Gli utenti del sito Internet www.cortonamixfestival.it hanno eletto il vincitore del premio letterario Mix Prize (Una commedia italiana di Piersandro Pallavicini, che ha ricevuto il premio durante il Festival), mentre rispetto al 2013 è quasi raddoppiato il seguito sui canali social Facebook e Twitter, su cui il Mix è stato raccontato giorno dopo giorno, foto dopo foto, tweet dopo tweet.

Un’avventura di successo che non si ferma qui: sono ufficiali le date della quarta edizione del Cortona Mix Festival 2015, che si svolgerà da sabato 25 luglio a domenica 2 agosto 2015.