“Libriamoci” prosegue fino a sabato: centinaia di lettori d’eccezione nelle scuole di tutta Italia ott26

Tags

Related Posts

Share This

“Libriamoci” prosegue fino a sabato: centinaia di lettori d’eccezione nelle scuole di tutta Italia

26 ottobre 2017. Proseguono fino a sabato 28 le letture a voce alta nelle scuole di tutta Italia, dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, insieme alle scuole paritarie e agli istituti italiani all’estero – e con l’adesione quest’anno anche di nidi e alcune università. È la quarta edizione di Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Direzione Generale per lo Studente, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Ministero degli Affari Esteri. Rinnovata inoltre l’alleanza tra Libriamoci e #ioleggoperché, organizzata dall’Associazione Italiana Editori a sostegno delle biblioteche scolastiche di tutta Italia: un impegno comune che coinvolge anche i volontari, alcuni dei quali (Erica Arosio, Silvia Bencivelli, Mattia Bertoldi, Roberto Centazzo, Paolo Ciampi, Matteo Ferrario, Giuseppe Festa, Peppe Fiore, Giorgio Maimone, Antonio Sgobba, Paolo Viberti) sono infatti sia lettori d’eccezione per Libriamoci che testimonial di #ioleggoperché.

 

Tra i tantissimi volontari che sono andati o si recheranno nelle scuole come lettori d’eccezione, segnaliamo: Mario Baudino (Torino), Annarita Briganti (Milano), Eva Cantarella (Milano), Guido Catalano (Torino), Massimo Cirri (Milano), Michele Dalai (Milano), Vins Gallico (Roma), Federica Manzon (Monza), Alessandro Mari (Monza), Raul Montanari (Milano), Ferruccio Parazzoli (Monza), Marco Pastonesi (Milano), Leonardo Patrignani (Corsico – MI), Domenico Rafele (Roma), Simone Regazzoni (Rapallo – GE), Sabrynex (Pozzuoli – NA), Mirella Serri (Roma), Alessandro Zaccuri (Milano). E grazie alla collaborazione di Rai Fiction, gli attori Claudio Gioé,  Raffaele Imparato e Antonella Prisco porteranno la propria voce tra i banchi delle scuole di Palermo e Napoli.

 

Quest’anno, inoltre, gli alunni delle scuole hanno la possibilità di incontrare diversi giornalisti di Corriere della Sera (Alessandra Arachi, Alessandro Capponi, Paolo Di Stefano, Michele Farina, Monica Guerzoni, Paolo Mereghetti, Nicola Saldutti), la Repubblica (Federica Angeli, Enrico Del Mercato, Antonio Fraschilla, Cecilia Gentile, Sara Scarafia) e Il Messaggero (Mario Ajello, Laura Larcan, Fabrizio Nicotra, Marco Pasqua, Pietro Piovani, Stefano Regolini), che hanno dato la propria disponibilità a recarsi nelle classi per leggere i giornali insieme agli studenti e confrontarsi sui contenuti e il significato del mestiere di giornalista. Tante le attività anche nelle sedi dei Poli Museali di varie regioni, grazie all’adesione dei loro Direttori che hanno consentito di organizzare reading e momenti di incontro con le scuole dei rispettivi territori. Ma non è tutto: Libriamoci, come da tradizione, varca i confini nazionali grazie all’entusiastica partecipazione di diversi istituti italiani all’estero. Ad oggi, sono previste iniziative nelle città di Atene (Grecia), Barcellona (Spagna), Casablanca (Marocco), Gedda (Arabia Saudita), Istanbul (Turchia), Mendoza (Argentina), Parigi (Francia), Pirano (Slovenia), Scutari (Albania) e Smirne (Turchia).

 

E ancora: grazie all’ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani, anche quest’anno i Sindaci sono andati a leggere nelle scuole dei propri territori, con una novità particolare. Si è registrata infatti una straordinaria adesione da parte dei Sindaci delle Città che leggono, ovvero i Comuni che hanno ricevuto tale qualifica (in risposta all’Avviso Pubblico lanciato a fine 2016 dal Centro per il libro e la lettura d’intesa con l’ANCI) in quanto centri che garantiscono ai propri abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospitano festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipano a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderiscono a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura. Fra gli appuntamenti più significativi, mercoledì 25 il Sindaco di Bologna Virgilio Merola si è recato a leggere al Liceo Classico Marco Minghetti, dove è stato studente, leggendo passi dal libro Le braci di Sandor Marai. Venerdì 27 sarà la volta, a Palermo, del Sindaco Leoluca Orlando, che si calerà nelle vesti di lettore di eccezione per i ragazzi della scuola “Madre Teresa di Calcutta-Perez”, interpretando brani legati ai filoni tematici di quest’anno. Sempre venerdì, a Torino, l’Assessora alla Cultura Francesca Leon proporrà ai bambini del Collegio Convitto Umberto I le Fiabe Italiane di Calvino.

 

Altra novità di questa edizione, l’ingresso delle letture ad alta voce nelle sedi dei Poli Museali di numerose regioni, grazie all’adesione dei loro Direttori. In questi giorni, numerosi i reading organizzati: dalla Galleria Spada al Museo Boncompagni di Roma alla Torre di Cicerone di Arpino (RM), dal Museo dell’Abbazia di S. Nilo a Grottaferrata (RM) al Museo Archeologico Nazionale di Palestrina (RM). E poi: il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, il Polo Museale della Puglia, quello della Sardegna con la Pinacoteca Nazionale di Sassari…

 

A Torino il Salone Internazionale del Libro per Libriamoci

A Torino Libriamoci ha potuto contare anche sulla preziosa collaborazione del Salone Internazionale del Libro, affiancato dalle Biblioteche civiche torinesi, dal Concorso letterario nazionale Lingua Madre e da Torino Rete Libri, il network che unisce gli istituti torinesi sede di biblioteche scolastiche e protagonisti di attività di promozione della lettura. Nei giorni scorsi incontri con Donatella Di Pietrantonio, Giuseppe Culicchia, Enrico Caiano e l’Assessora alla Cultura della Regione Piemonte Antonella Parigi, mentre venerdì 27 il giornalista Gabriele Ferraris sarà all’Istituto Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera Beccaris con una lettura a sorpresa. Per Torino Rete Libri sono ben 91 gli appuntamenti previsti: gli studenti, alternandosi con insegnanti e volontari, si scambiano letture condividendo con i compagni le pagine dei libri preferiti. Attivissime anche le Biblioteche civiche torinesi, con momenti di lettura affidati ai bibliotecari: la Biblioteca Bonhoeffer con letture da Amali e l’albero di Chiara Lorenzoni (Edt), e Sulla mia testa di Emile Jadoul (Babalibri); la Biblioteca Mirafiori propone i libri Sei felice? di Nicoletta Zanotti (San Paolo Editore) e La bestia e la bella di Silvana De Mari (Salani) per i ragazzi della scuola Salvemini. La Biblioteca Calvino in Borgo Dora e la Biblioteca Levi in Barriera di Milano incantano i bambini con Il nonno racconta e consiglia, la Biblioteca Cognasso alle Vallette e la Passerin d’Entrèves a Santa Rita con le Storie in libertà. A Borgo Po Le storie del mercoledì sono un appuntamento irrinunciabile, e a Mirafiori Sud le Biblioteche Pavese e Mirafiori si danno da fare tra reading, animazione e laboratori creativi. Il Concorso Letterario Nazionale Lingua Madre partecipa con le autrici dell’omonima antologia annuale, impegnate con letture per bambini e ragazzi in ogni giornata di Libriamoci.

 

Le voci per Libriamoci

Il programma delle iniziative di Libriamoci vive grazie alla creatività e all’impegno di insegnanti e studenti, insieme a centinaia e centinaia di volontari che in questi giorni stanno prestando la propria voce nelle scuole di tutta Italia. In particolare, grazie al coordinamento del Centro per il libro e la lettura, oltre ai giornalisti dei quotidiani che hanno aderito, saranno più di 250 gli incontri nelle classi con gli oltre 200 lettori d’eccezione, tra scrittori, attori di teatro e televisione, membri di associazioni culturali, librai e cittadini. Fra i quali:

 

Alessio Adami, Lucio Aimasso, Lara Albanese, Davide Amante, Mor Amar, Lidia Are Caverni, Ester Armanino, Erica Arosio, Associazione Donatori di Voce, Associazione Filobus 65, Associazione Tonino Guerra, Mario Baudino, Silvia Bencivelli, Giorgio Benzi, Artistide Bergamasco, Marina Berro, Erica Bertelegni, Daniela Bertini, Mattia Bertoldi, Patrizia Bevilacqua, Massimo Birattari, Laura Bonalumi, Rina Bontempi, Tonino Bozzi, Annarita Briganti, Mauro Buffa, Marco Buticchi, Stefania Cafagna, Laura Calosso, Luciano Canova, Eva Cantarella, Claudio Cantore, Antonello Carbone, Fabio Caricchia, Antonella Cassanelli, Stefano Cassini, Michela Castiglioni, Elisa Castrogiovanni, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Giulio Cavalli, Roberto Centazzo, Michela Cesaretti Salvi, Valerio Chiola, Paolo Ciampi, Raffaello Cinelli, Girolamo Cipponeri, Circolo Lettura ad Alta Voce di Torre Pellice, Massimo Cirri, Angela Citterich, Massimiliano Claps, Marianna Como, Alex Corlazzoli, Marco Corsi, Patrizia Curatolo, Domenico D’Alelio, Elena D’Alessandro, Emanuela Da Ros, Michele Dalai, Sara Damonte, Vichi De Marchi, Cristiana De Santis, Simona De Troia, Chiara Dell’Acqua, Stefano Denti, Giancristiano Desiderio, Francesca Di Giorgio, Renato Di Pane, Paolo Di Paolo, Marco Di Tillo, Daniela Ducoli, Piero Fabris, Laura Facchi, Sara Favarò, Salvatore Massimo Fazio, Matteo Ferrario, Carlo Ferrucci, Giuseppe Festa, Marcello Filibeck, Peppe Fiore, Barbara Fiorio, Masella Flaviano, Gabriella Foletto, Antonio Fontana, Diego Fontana, Patrizia Fulciniti, Fiorenza Fusari, Vins Gallico, Antonio Gallucci, Marco Gargiulo, Francesca Gatto, Renato Grilli, Luigi Gentili Mattei, Giovanni Ghiselli, Paolo Giacovelli, Antonio Giampietro, Monica Giuffrida, Filomena Impicciatore, Ester Iovino, Gabriella Izzi Benedetti, Laura Jelenkovich, Gisella Laterza, Luigi Lazzaro, Gianfranco Liori, Annalisa Lugano, Paola Maddaluno, Giorgio Maimone, Federica Manzon, Alessandro Mari, Arturo Mariani, Lorella Masciangoli, R Roberto Mascioletti, Anna Mattei, Alfredo Mauceri, Emanuela Mercurio, Claudio Metallo, Emilio Milani, Loretta Molinari, Michela Monferrini, Daniela Monico, Raul Montanari, Teatro Muré, Fiammetta Murino, Giancarlo Neri, Filippo Nicosia, Pamela Nicosia, Operatori Amnesty International, Sergio Mario Ottaiano, Monica Palese, Leonardo Palmisano, Mariarosa Panté, Gianni Paone, Ferruccio Parazzoli, Eugenio Parziale, Marco Pastonesi, Leonardo Patrignani, Maddalena Pecorini, Luciano M. Pegorari, Giovanni Peligra, Mario Pennelli, Mario Perona, Riccardo Piazza, Sonia Planamente, Annalisa Ponti, Chiara Porcelluzzi, Alessandra Puca, Cristina Quarti, Marzia Quartini, Domenico Rafele, Antonella Ranieri, Simone Regazzoni, Matteo Ridolfi, Roberto Ritondale, Silvia Roncucci, Ernesto Rossi, Sergio Rossi, Martin Rua, Angela Russo, Sabrynex, Marcello Sacerdote, Maria Assunta Salvatore, Girolama Sansone, Silvia Santilli, Eleonora Scali, Isabella Schiavone, Daniela Scimeca, Mirella Serri, Antonio Sgobba, Michele Silenzi, Cristina Spelta, Vittorio Stagnani, Antonella Tamiano, Francesca Tommasini, Nando Tonon, Eneida Topi, Francesco Trento, Serena Uccello, Lorena Ulpiani, Paolo Valentino, Enzo Vanarelli, Marinella Vanini, Romano Vecchiet, Paolo Viberti, Marcellino Vicari, Nicola Viceconti, Arianna Vinci, Carla Vistarini, Volontari Librerie Coop, Alessandro Zaccuri, Stefano Zanut, Lucia Zennato, Silvia Zucca.

 

Le case editrici coinvolte

Queste le case editrici che hanno risposto all’appello congiunto di Ricardo Franco Levi e Romano Montroni, mettendo a disposizione propri autori:

 

66thand2nd, Baldini & Castoldi, Bompiani, CasaSirio, Corbaccio, CSA Editrice, De Agostini, Ediciclo Editore, Editoriale Scienza, Edizioni Dedalo, Edizioni Corsare, Einaudi, Europa Edizioni, FaLvision Editore, Fandango Editore, Feltrinelli, HarperCollins, Hoepli, Gallucci, Gruppo Albatros Il Filo, Il Castoro, Il Saggiatore, Il Sirente, Interlinea, La Corte Editore, La Ruota Edizioni, Lastaria Edizioni, minimum fax, liberilibri, Longanesi, Leone Editore, Manni Editore, Melampo Editore, Mondadori, Newton Compton, NN Editore, NORD, notes edizioni, nottetempo, Ponte alle Grazie, Progedit Editore, Racconti edizioni, Rizzoli, Round Robin Editrice, SEM Libri, TEA, Tre60.

 

I Sindaci delle Città che leggono

Ad oggi, hanno aderito oltre 60 Città che leggono, nelle quali il Primo Cittadino o i suoi assessori si sono recati o andranno nelle classi per testimoniare il valore e la bellezza della lettura:

 

Alvito – FR, Arborea – OR, Anversa degli Abruzzi – AQ, Bari, Bergamo, Bologna, Bolzano, Borgomanero – NO, Carmagnola – TO, Carmignano di Brenta – PD, Carugo – CO, Caserta, Casier – TV, Castelforte – LT, Castelleone – CR, Catanzaro, Cave – RM, Cavriago – RE, Chivasso – TO, Ciampino – RM, Cuneo, Dorgali – NU, Fano – PU, Fiano – TO, Foligno – PG, Galatina – LE, Imola – BO, Latiano – BR, Latina, Lecco, Lissone – MB, Massa Lombarda – RA, Melpignano – LE, Milano, Monfalcone – UD, Monza, Morcone – BN, Nichelino – TO, Oristano, Palermo, Palo del Colle – BA, Parenti – CS, Pescara, Piacenza, Poggibonsi – SI, Pontecagnano Faiano – SA, Porto Recanati – AN, Ragusa, Ravenna, Rocca Priora – RM, Salzano – VE, San Ferdinando di Puglia – BA, San Vito dei Normanni – BR, Santeramo – BA, Scafati – SA, Tivoli – RM, Torino, Tortona – AL, Torviscosa – UD, Trani, Valledoria – SS, Vallefiorita – CZ, Venafro – IS, Verbania.

 

Curiosando tra le iniziative in programma…

Insegnanti e alunni hanno sciolto le redini della propria fantasia per colorare la settimana di Libriamoci con le più curiose proposte di letture ad alta voce. Per citare solo alcuni esempi, tra gli appuntamenti di domani e sabato 28: durante l’ora di Libropoli, la lettura incontrerà il teatro all’I.C. “Dolci di Priolo” (Priolo Gargallo, SR) grazie alla partecipazione degli attori Alfredo Mauceri e Arianna Vinci, dell’Associazione “La Compagnia dei Pupari Vaccaro-Mauceri” di Siracusa, mentre in Abruzzo, gli alunni dell’Istituto Comprensivo di S. Egidio e Ancarano (TE) parteciperanno ad una caccia al tesoro “letteraria”. Spostandoci a Sud, è la natura la protagonista di due brillanti iniziative: durante Avventura e natura … perduti fra le montagne (Istituto “Marina di gioiosa Ionica “, Marina di Gioiosa Ionica – RC) e Libriamoci… a Villa Fondi (I.C. “Piano di Sorrento”, Piano di Sorrento – NA), i libri superano i confini delle aule e si lasciano leggere all’aperto, in una bucolica comunione tra paesaggio e letteratura. Solidarietà e benessere sono invece i binari entro i quali si svolgono Libri per stare bene (I.C. “Moro-Lamanna”, Mesoraca – KR), Accettazione del diverso (I.C. “Maria Capozzi”, Roma) ed Educazione sentimentale attraverso l’amico-libro (I.I.S.S. “Duca degli Abruzzi”, Napoli), percorsi didattico-narrativi per imparare di più su se stessi e sul prossimo, ispirandosi ai protagonisti dei testi scelti. All’I.I.S. “Varrone” di Rieti, invece, I Promessi Sposi saranno al centro delle letture estemporanee degli studenti nel piazzale ferroviario: Alla stazione una mattina d’autunno… Leggere per incontrarsi. Chiudono la panoramica due attività pluridisciplinari: all’I.C. 2 Valdango (VI), per Mamme raccontano nella loro lingua, genitori di alunni di etnie diverse (serba, albanese, marocchina, ghanese, brasiliana, argentina) leggono nella loro lingua storie legate alla cultura e alle tradizioni del loro Paese, mentre alla scuola primaria “Direzione Didattica Lorenzini” (CE), durante Parole in…codice, gli alunni delle classi V trasformano la favola Il mio amico Asdrubale in un cortometraggio da mostrare al Sindaco e all’Assessore all’ambiente della città.

 

Partnership e collaborazioni

In questa edizione, oltre alla collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, Libriamoci può contare su Rai Cultura, media partner di Libriamoci, sull’ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani – che anche quest’anno ha invitato i Sindaci a recarsi come lettori d’eccezione nelle scuole dei propri territori, e ad oggi oltre 50 Comuni hanno aderito, AIB Associazione Italiana Biblioteche, ALI Associazione Librai Italiani, il FAI Fondo Ambiente Italiano – che suggerisce ai docenti destinatari del progetto formativo Missione: Paesaggio. Fai vivere l’articolo 9 della Costituzione di proporre agli studenti letture ad alta voce su questo tema, Rai Fiction, Rai Scuola, la Direzione Generale Spettacolo dal Vivo MiBACT, i Direttori dei Poli Museali MiBACT – per la valorizzazione delle aree culturali periferiche, magari riqualificate di recente e poco conosciute, SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori. Ma non solo: il Corriere della Sera, la Repubblica e Il Messaggero invieranno diversi loro giornalisti nelle classi per leggere insieme il giornale e discutere delle diverse forme di raccontare una storia; il Salone Internazionale del Libro di Torino ha attivato la propria rete di scuole nella città; l’Associazione Piccoli Maestri, sotto la guida di Elena Stancanelli, organizzerà a Roma laboratori quotidiani, dal 23 al 28 ottobre, in diverse scuole elementari, medie e superiori. L’ICWA Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi, inoltre, ha preparato il progetto Libriamoci al Sud con le Emozioni: 7 incontri con autori ed esperti nelle scuole di Calatabiano (Catania), Potenza, Corropoli-Colonnella-Controguerra (Teramo), Boscoreale (Napoli), Spinete e Bojano (Campobasso), San Nicolò a Todino (Teramo), San Giovanni a Piro e a Caselle in Pittari (Salerno). Ulteriori partnership e collaborazioni importanti sono quelle con: Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Teatro di Roma, Teatro Stabile d’Abruzzo, ADI Associazione Degli Italianisti, Laboratorio Teatrale Piero Gabrielli, Atlante digitale del ‘900 letterario, Librerie Coop, CESP Centro Studi per la Scuola Pubblica, Premio Nazionale Elio Pagliarani e altre in corso di definizione.

 

Come partecipare a Libriamoci

È possibile aderire a Libriamoci fino al 28 ottobre: i docenti che hanno organizzato uno o più momenti di lettura nelle proprie classi devono registrarsi alla banca dati (www.libriamociascuola.it/registrazione/) e inserire le informazioni relative alle attività di lettura. È disponibile un video tutorial sulla compilazione della banca dati (www.libriamociascuola.it/?p=6645) e ulteriori dettagli utili sono consultabili nelle FAQ (www.libriamociascuola.it/?page_id=6475) mentre per info e problemi tecnici è possibile scrivere a libriamoci@beniculturali.it. Sempre dalla banca dati, è possibile scaricare il kit grafico ufficiale (www.libriamociascuola.it/?page_id=6504) e, dopo il 28 ottobre, sarà possibile accedere al proprio profilo utente e scaricare l’Attestato ufficiale di partecipazione. Una volta convalidate, le iniziative saranno visibili cliccando la cartina geografica in home page sul sito Libriamociascuola.it, che offre anche notizie, informazioni utili, strumenti di approfondimento e bibliografie ragionate (www.libriamociascuola.it/?tag=bibliografia).

 

Premio Libriamoci

Tra le prime 20 scuole di ciascun ordine e grado, che hanno registrato le proprie letture nella banca dati, sarà selezionato – per ogni ordine e grado scolastico – l’istituto che organizza il maggior numero di iniziative. In caso di parità di iniziative, si procederà a sorteggiare il vincitore. Il premio per le tre scuole vincitrici consisterà in un Laboratorio di lettura espressiva, condotto da Roberto Gandini, direttore del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli.

 

Libriamoci sui social network

Sui social network sono sempre attivi la pagina Facebook @libriamociascuola e l’account Twitter @LibriamociAS, aperti alla condivisione di foto, video e resoconti di partecipanti e organizzatori contraddistinti dal tag #Libriamoci, e che raccolgono osservazioni e commenti nell’intento di costruire una comunità di lettori e di scambio di “buone pratiche”.