Il Maggio dei Libri: si avvicina il gran finale mag26

Tags

Related Posts

Share This

Il Maggio dei Libri: si avvicina il gran finale

Roma, 26 maggio 2014. Sta per concludersi la ricchissima quarta edizione del Maggio dei Libri, la campagna nazionale promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. Iniziata il 23 aprile (in coincidenza con la Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore), la campagna offre ancora 5 giorni fitti di occasioni di lettura e incontri, prima del gran finale il 31 maggio.

Molti gli appuntamenti previsti per questi ultimi giorni, distribuiti sull’intero territorio nazionale: la mappa completa è sul sito ufficiale www.ilmaggiodeilibri.it e Il Maggio continua a vivere anche su Twitter (@maggiodeilibri) e Facebook (www.facebook.com/ilmaggiodeilibri).

Durante il mese di promozione della lettura oltre 3000 eventi colorano l’Italia di passioni ed emozioni letterarie, entrando nel mondo dei social network (oltre 100.000 “mi piace” sulla pagina Facebook) e dimostrando l’esistenza di un’incredibile ed estesa rete di attori – grandi e piccoli, noti e meno noti – che si impegnano per rendere ricco, unico e vitale il mondo del libro in Italia.

Proprio questa creatività sarà premiata a conclusione della campagna: la giuria nominata dal Centro per il Libro e per la Lettura deciderà infatti i vincitori del Premio Il Maggio dei Libri, destinato alle iniziative più curiose e interessanti, promosse da biblioteche, scuole, associazioni culturali, librerie, strutture sanitarie e di reinserimento.

Numerose le rassegne e gli eventi che giungono al termine il 31 maggio: come il tour bibliofilo Libri nel giro 2014, iniziato il 9 maggio, un grande gioco dell’oca fra le biblioteche dei comuni di tappa al Giro d’Italia le cui pedine sono i corridori/autori, le caselle gli appuntamenti nelle biblioteche, le penalità sventure in bici e i vantaggi letture e visite ai musei. Ultime tappe: VITTORIO VENETO (TREVISO) il 27, SANTA MARIA DI SALE (VENEZIA) il 28, LEVICO TERME (TRENTO) il 29, OVARO (UDINE) il 30 e chiude GEMONA DEL FRIULI (UDINE) il 31 maggio. O come Un libro per capello: ancora pochi giorni per approfittare delle atmosfere letterarie nei saloni di bellezza dei Castelli Romani; l’intrattenimento prosegue sino a fine maggio a CASTEL GANDOLFO (14-31 maggio), FRASCATI (28-29 maggio), GENZANO DI ROMA (6-31 maggio), GROTTAFERRATA (7-31 maggio), LANUVIO (6-31 maggio), VELLETRI (11-31 maggio).

Senza dimenticare che leggere cura lo spirito, messaggio forte e chiaro a Liber Tivoli. La Biblioterapia: il libro e la lettura per la conoscenza e la salute, che si chiude a TIVOLI (ROMA) il 31 maggio, con convegni, laboratori, booksharing e letture animate per i bambini.

E se vi interessa condividere uno sguardo costruttivo sul futuro, non perdete Fermo sui libri. “Cara crisi”, incontri con gli autori, a FERMO il 29 e 30 maggio: filosofi, scrittori, musicisti, registi e storici in dialogo per scoprire come affrontare le attuali difficoltà economiche in modi costruttivi. Fra gli ospiti, Enrico Brizzi, Luciano Canfora, Umberto Galimberti, Giacomo Marramao, Antonio Pennacchi, Antonio Scurati.

Mai come quest’anno i libri conquistano nuovi spazi, diventando protagonisti della vita quotidiana, con occhio alla sostenibilità: i Libri a km zero negli Ipercoop di CREMONA, NOVATE MILANESE, VIGEVANO, BEINASCO, BIELLA, BORGOMANERO, BORGOSESIA, CUNEO, TORINO, VALENZA e LA SPEZIA sono ad esempio un’occasione per conoscere il territorio e i suoi prodotti, la storia delle sue genti e l’offerta dei piccoli editori.

Tutt’altro che a zero km di distanza è invece l’iniziativa Leggere è un gusto/Le goût de lire, che si svolge addirittura oltreconfine, presso il sito UNESCO di BLÉGNY-MINE (LIEGI), in occasione della decima edizione della Giornata Italiana: il 30 e 31 maggio appuntamento con “Lo spritz letterario”, degustazione di racconti e poesie italiane di autori classici e contemporanei attraverso letture ad alta voce, cunti, improvvisazioni e canti della tradizione popolare, accompagnati da gustosi aperitivi. Né possono mancare il bookcrossing, il booksharing, i modi migliori per promuovere la lettura. Fra le innumerevoli proposte in questo senso forse la più suggestiva, perché si richiama a un’antica tradizione di solidarietà tutta partenopea, è quella del Libro Sospeso, organizzata da due librerie diverse, a COLLEFERRO (ROMA) e PERGOLA (PESARO URBINO): come con il “caffè sospeso” si lascia al bar un caffè già pagato a favore di avventori meno abbienti, con la catena dei libri si acquistano due volumi, dei quali uno per un lettore sconosciuto e povero di mezzi.

Il Maggio dei Libri si rivolge non soltanto al grande pubblico dei lettori occasionali o assidui ma anche e soprattutto ai bambini e ai ragazzi, che rappresentano le vere opportunità di crescita culturale per il nostro Paese. Ecco perché la campagna vede centinaia di iniziative rivolte ai giovanissimi, come Le Ortoletture: seminiamo libri! di PESCANTINA (VERONA), che si concludono il 29 maggio, con letture animate, osservazioni e attività di giardinaggio rivolte ai bambini dai 2 ai 10 anni. O le Pagine in Fiore – Fiera dell’editoria per bambini e ragazzi a NEPI (VITERBO) dal 31 maggio al 2 giugno: un’opportunità per bambini e famiglie di trascorrere una giornata all’aria aperta sfogliando e acquistando libri e partecipando ad attività a misura di bimbo.

Inoltre, per non dimenticare che i libri sono fedeli compagni di viaggio per tutta la vita, e ci vengono incontro persino quando non possiamo muoverci, imperdibile l’appuntamento con il furgoncino-libreria Leggiu di Filippo Nicosia: il 31 maggio a CATANIA sarà possibile conoscerlo in occasione della presentazione del suo libro Pianissimo. Libri sulla strada (Terredimezzo editore).

I libri e la lettura come stile di vita sono Scelte di classe: se ne parla il 27 maggio a ROMA all’Auditorium Parco della musica durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione conclusiva del progetto 2013. Giunto quest’anno alla quinta edizione, Scelte di classe è nato della Tribù dei lettori, manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale PlayTown Roma-Alice nelle città, e prevede la realizzazione di una pubblicazione che seleziona i libri migliori dell’anno rivolti ai bambini e ragazzi dai 5 ai 13 anni. Hamelin Associazione Culturale partecipa al progetto occupandosi della curatela del catalogo. Durante l’anno sono stati distribuiti nelle classi di tre diverse fasce d’età all’interno di alcune scuole romane 21 libri precedentemente selezionati da una giuria di esperti.

A seguito della lettura condivisa dei testi, i giovanissimi lettori hanno espresso le loro preferenze votando quelli che hanno preferito e che saranno premiati durante la manifestazione conclusiva: a ROMA il 29 maggio presso il Globe Theatre di Villa Borghese e ancora il 30 e il 31 presso la Casina di Raffaello e la Casa del cinema, per poi diventare virale in tutta la città, attraverso l’attività promozionale di 25 librerie indipendenti romane.

Durante la conferenza stampa su Scelte di classe il 27 maggio, sarà presentata anche la nuova iniziativa Biennale dei Ragazzi: progetto che intende incrementare il coinvolgimento dei ragazzi in una prospettiva interdisciplinare, abbracciando tre diversi ambiti rivolti al pubblico giovanile – editoria, cinema e teatro – così che l’opera letteraria si intrecci con l’attività teatrale e quella cinematografica, ad essa profondamente legate.

Naturalmente non ci sarebbero libri senza scrittori e poiché i primi passi, si sa, sono sempre difficili, il Centro per il Libro e la Lettura chiude nello spirito migliore la rassegna dando appuntamento a ROMA il 27 maggio al Teatro dei Dioscuri con l’incontro Chi ben comincia. Dove inizia uno scrittore. Le autrici Romana Petri e Sandra Petrignani, intervistate dalla giovane esordiente Michela Monferrini, raccontano dei propri inizi letterari, cosa è cambiato con il tempo e l’esperienza e quanto della loro prima opera è confluito nei libri successivi, conservandosi nonostante gli anni. Il dialogo sarà anche un’occasione preziosa per parlare dell’Associazione Ugo Riccarelli, il cui obiettivo è proprio la promozione della cultura e dell’arte, attraverso la diffusione della conoscenza del nome e della figura di Ugo Riccarelli.

Si chiude in bellezza il 31 maggio, fra ironia, musica e arte, con Licenza di ridere a MANTOVA – una conversazione sulla relazione tra umorismo e pensiero creativo con Matteo Andreone e Rino Cerritelli e il loro Una risata vi promuoverà (Rizzoli) –, l’incontro con Roberto Vecchioni a CHIAVARI (GENOVA) nell’ambito del Festival della parola, “La parola alla musica” e La giornata del libro 2014 ad APRILIA (LATINA), fino all’8 giugno, in cui il libro, ospite d’onore, farà da “modello” a tre fotografi e cinque artisti.

L’UNIVERSITÀ, TRA EBOOK E DINTORNI

Il 16 giugno si conosceranno i vincitori della quarta edizione di É-BOOK, il concorso promosso dall’Associazione Italiana Editori e rivolto agli studenti universitari: “Spiega perché il TUO futuro è nei libri che leggi e vinci 2mila euro per pagarti la retta universitaria” (o, a scelta del vincitore, duemila euro in libri o ebook). Gli studenti di tutte le università italiane hanno inviato i loro slogan per la campagna di comunicazione “Il futuro è nei libri che leggi*. Perché?”.

I NUMERI DEL MAGGIO

Superato il record del 2013: sono 3012 (contro le 3006 dell’anno scorso) le iniziative finora inserite nella banca dati de Il Maggio dei Libri (gli eventi hanno coperto tutte le regioni italiane)

Successo social a 6 cifre: 100.759 “like” sulla pagina Facebook della campagna

6.901 followers sul profilo Twitter (@maggiodeilibri)

170 testate radiofoniche (e 15 testate cartacee) che sostengono Il Maggio dei Libri, trasmettendo spot o pubblicando l’immagine istituzionale della campagna.