Tags

Related Posts

Share This

Gennaio al Circolo dei lettori

Il 2016 al Circolo dei lettori inizia con lo slancio letterario delle Anteprime, seguito da un ricco programma di appuntamenti che animerà le sedi di Torino e Novara, negli spazi impreziositi dagli arredi Lago, partner del Circolo. Tra le decine di eventi in programma, ecco una mappa degli imperdibili.

Le Anteprime si aprono giovedì 14 con Mario Baudino, che porta al Circolo il suo thriller letterario Lo sguardo della farfalla (Bompiani). Si prosegue venerdì 15 con Gabriele Di Fronzo e il suo romanzo d’esordio Il grande animale (nottetempo), con l’autore Marco Peano e Alcide Pierantozzi. Martedì 26 è la volta di Tiziano Scarpa con Il brevetto del geco (Einaudi): il Premio Strega 2009 racconta la vocazione come tensione verso l’assoluto, in bilico tra disastro e perfezione.

E poiché il Circolo è una fucina di progetti, ecco Wonderful Visions, Il sogno di Martin Luther King secondo Stevie Wonder, un’esperienza di ascolto in tre puntate (il 15, 22 e 29 gennaio, ingresso a pagamento) di e con Federico Sacchi, per riscoprire la vita del grande cantante che con il Dr. King condivideva la visione e il sogno di una pacifica rivoluzione. Dagli amanti della musica si passa al pubblico dei più piccoli, cui sono dedicate numerose iniziative come i laboratori della Casa Rodari, a cura di Dario Benedetto, che con un appuntamento al mese da gennaio a maggio, insieme ai laboratori La Testa tra le storie, promettono di coinvolgere in un mondo di percorsi e confronti formativi. Da gennaio a maggio spazio anche ai Corsi (a pagamento), come quello di Leonardo Caffo, che tra febbraio e marzo invita a Imparare a stare al mondo, in cinque lezioni filosofiche che a partire da altrettanti classici guidano alla riscoperta del significato di alcuni concetti fondamentali.

Con decine di incontri in calendario, gennaio al Circolo offre un mosaico di tematiche e protagonisti: martedì 12 Enrico Brizzi presenta il suo Il matrimonio di mio fratello (Mondadori) con Luca Beatrice, Presidente del Circolo dei lettori, e lo scrittore Enrico Remmert: un’epopea familiare che racconta la storia di due fratelli diversissimi. Lunedì 18 con Luciano Canfora e Gli occhi di Cesare (Salerno) si va alle scoperta delle letture classiche che hanno ispirato la teoria imperiale di Dante, con l’autore Gianluigi Beccaria, Ugo Cardinale e Carlo Ossola. Mercoledì 20 arriva il biker e giornalista Roberto Parodi con La moto spiegata a mio figlio (TEA). Giovedì 21 Fiammetta Martegani parla del suo romanzo Life on Mars (Tiqqun) insieme ad Anna Foà e ai giornalisti Rolla Scolari e Fabrizio Vespa per gettare uno sguardo nuovo su Israele. Sempre giovedì 21 appuntamento con BookSound, M’illumino di libri: Letteratura Rinnovabile, Marcos y Marcos, LaAV, ODS Torino, Libreria Leggere e Ponte sulla Dora presentano con uno spettacolo pieno di voci un progetto per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Il programma di giovedì si conclude con Fabio Viola e il suo I dirimpettai (Baldini&Castoldi), in dialogo con Giorgio Ghibaudo, una satira su un mondo in cui la legge del più forte è la sola a essere rispettata. Letture di Francesca Puopolo, a cura di libreria Trebisonda, in collaborazione con Arcigay Torino – Comitato territoriale Ottavio Mai. Lunedì 25 arriva il giornalista Mimmo Candito con le sue 55 vasche (Rizzoli), in cui racconta la sua lotta contro il cancro, intrecciandola ai ricordi di trent’anni da inviato di guerra. Con lui Giorgio Scagliotti, docente di Oncologia all’Università di Torino. Martedì 26 è la volta di Giovanni Testori. Il gran teatro montano (Feltrinelli) a cura di Giovanni Agosti. Giovedì 28 si va Alle radici dell’Alfa Romeo (Interlinea), con Benedetto Camerana, presidente Museo Nazionale dell’Automobile e Andrea Kerbaker, curatore del volume e bisnipote di Anna Kerbaker, che tra il 1901 e il 1912 intesse con una fitta corrispondenza Nicola Romeo, futuro fondatore dell’Alfa Romeo.

Fra i numerosi ospiti attesi al Circolo dei lettori di Novara sono attesi anche Michela Murgia e Gian Paolo Ormezzano, rispettivamente martedì 19 e venerdì 29. La scrittrice sarda porta il suo Chirù (Einaudi), romanzo in cui riflette sulla sfida di amarsi e perdere l’equilibrio, mentre, per il ciclo Storie di Sport, il giornalista Gian Paolo Ormezzano presenta I cantaglorie (66thand2nd), insieme al collega Giuseppe Maddaluno.

Lunedì 18 gennaio tornano al Circolo di Torino anche i gruppi di lettura, che fino a maggio coinvolgeranno il pubblico di tutte le età negli incontri Classici– con due interessanti new entry: le Letture equivoche, con Anna Berra, e Politica e cultura. Crisi della democrazia, con Jacopo Rosatelli – Mensili (per letture tutto l’anno) e Flash (pillole di pagine), questi ultimi dedicati ai GRID, i Grandi Romanzi Italiani Dimenticati, con Mario Capello (giovedì 21 e 28 gennaio e 4 e 11 febbraio).