Fuori Tempo di Libri apr11

Tags

Related Posts

Share This

Fuori Tempo di Libri

Non appena il turbinio di storie e avventure dell’Alfabeto si placa nei padiglioni della Fiera, la festa dei libri si trasferisce in città (e non solo), con modalità e linguaggi diversi, attraverso musica, mostre, cibo, spettacoli, giochi, cocktail letterari, reading e maratone di lettura. Dopo l’orario di chiusura è infatti Fuori Tempo di Libri, grazie alla collaborazione con il Comune di Milano: oltre 100 appuntamenti animano decine di luoghi a Milano e dintorni, consentendo ai visitatori e agli abitanti di scoprire nuovi modi per vivere la manifestazione e per celebrare la propria passione per i libri e la lettura. E naturalmente l’Alfabeto è il motore e la mappa anche degli eventi fuori Fiera (alla M di Milano): un filo rosso comune, ma tante trame diverse. Per esempio, due grandi eventi in esclusiva per la prima edizione di Tempo di Libri in collaborazione con RadioCity: Diego Bianchi “Zoro” con il suo Zoro Live con tutta la banda di Gazebo di Rai3 –  Makkox, Marco Damilano e Andrea Salerno – e Webnotte condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo, con ospiti scrittori e cantanti tra cui Piero Pelù, Samuel, Manuel Agnelli, Michele Bravi, Federico Zampaglione e Max Paiella. O il ciclo di eventi Milano ad alta voce, dal 19 al 22 aprile, in collaborazione con, e presso, il Teatro Elfo Puccini e la trasmissione Ad alta voce di Radio3, dedicati a quattro romanzi “milanesi” d.o.c.: I milanesi uccidono il sabato di Giorgio Scerbanenco, Il Ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori, Adalgisa. Disegni milanesi di Carlo Emilio Gadda e Totò il buono di Cesare Zavattini (da cui Vittorio De Sica ha tratto il film Miracolo a Milano). Parteciperanno: Giovanni Agosti, Giorgio Pinotti, Claudio Vela, Cecilia Scerbanenco, Tatti Sanguineti e gli attori Ferdinando Bruni, Anna Nogara, Tommaso Ragno e Sonia Gessner. La serata del 22 aprile, oltre che aperta al pubblico, è trasmessa in diretta su Radio3 dalle 21 ed è condotta da Anna Antonelli e Lorenzo Pavolini. Fra le tantissime occasioni di approfondimento: l’incontro tra la scrittrice Fleur Jaeggy e Chiara Valerio il 19 aprile al Centro Svizzero, in collaborazione con il Consolato generale di Svizzera a Milano, RSI Radiotelevisione svizzera e Adelphi e le cene letterarie su prenotazione (su Ibs.it) organizzate da GEMS, come quella di beneficenza con La Pina che si è svolta il 18 aprile da Wicky’s come anteprima del Fuori Tempo di Libri, o le altre all’Osteria del Treno con Andrea Vitali, Clara Sánchez, Alessia Gazzola, e quella con Wulf Dorn al Peck Italian Bar. Non mancano le feste, come (Secondo) Tempo, alla libreria Feltrinelli di piazza Piemonte il 20 aprile, o quella per Typee (il 20 aprile all’East River), la nuova comunità di scrittura e lettura inaugurata dalla Scuola Belleville. O anche (sempre il 20 aprile), Milano da Bere – Il cocktail party di Studio per Tempo di Libri allo storico Bar Basso, in collaborazione con Rivista Studio.

Molto stretta anche la collaborazione con RadioCity, in programma da venerdì 21 a domenica 23 aprile nell’UniCredit Pavilion (in piazza Gae Aulenti, con strutture realizzate grazie al contributo di Fiera Milano). In queste tre giornate i contenuti di Tempo di Libri e di RadioCity si incrociano e si arricchiscono a vicenda, con interviste sui libri, ospiti in Fiera e in diretta su tutte le radio presenti all’evento. Inoltre, domenica 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, 23. Resistenze. Come la radio e i libri aiutano a resistere, una grande maratona di letture con scrittori e dj musicate in diretta da Saturnino. È la festa finale di RadioCity e Tempo di Libri e dedicata a tutte le forme di resistenza, come quella delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto che saranno rappresentate dal Sindaco di Amatrice. Due gli appuntamenti della Fondazione Stelline, Come to Milano: la città e i talenti globali. Come si rinnova lo skyline del mondo del lavoro: formazione e carriera nella città in trasformazione (20 aprile) con PierCarla Delpiano, Stefania Vitulli, Germano Buttazzo, Emiliano Cappuccitti, Gabriele Ghini, Daniele Mancini, Mattia Mor e i grandi talenti della Milano che cresce e Più si legge meno si imita (22 aprile) in occasione della nascita di OverBook, la prima Scuola di Lettura Creativa (promosso in collaborazione con IISBE – Istituto Internazionale di Scienza della Bellezza) con Stefania Vitulli, Antonio Carnevale e Stefano Zecchi. Il 22 aprile protagonista è il nostro pianeta, in occasione della Giornata Mondiale della Terra. Alpes Officina culturale propone due appuntamenti: il primo, La poesia è una questione di millimetri (20 aprile) con Tiziano Fratus, Matteo Fantuzzi e Vincenzo Frungillo al Bezzecca Lab; il secondo con Tiziano Fratus e Franco Michieli che, accompagnati da Roberto Mantovani, partono dai Giardini Indro Montanelli per alternarsi in un cammino urbano. Un’altra forma d’arte è invece al centro della mostra Africa Blues, a cura di Microclima, a FM Centro per l’Arte Contemporanea, dove il 22 aprile è in programma anche la presentazione di Il coraggio della libertà (Ed. Paoline) di Blessing Okoedion. La mappa del Fuori Fiera si arricchisce anche con gli eventi che coinvolgeranno il Civico Planetario Ulrico Hoepli ai Giardini Pubblici Indro Montanelli (L’alfabeto dell’universo. Le opere che hanno cambiato il mondo con Gabriella Greison; Le magnifiche sorti e progressive con Vincenzo Barone, Giulio Giorello e Gabriella Greison, entrambi il 21 aprile per festeggiare i 60 anni di Bollati Boringhieri) e grazie all’apertura serale straordinaria di librerie, associazioni, musei e biblioteche. In collaborazione con il Comune di Milano – Area Biblioteche, le 26 Biblioteche del Sistema Bibliotecario diventano Biblioteche di parola, adottando ciascuna una lettera dell’alfabeto e declinandola in un programma di incontri e iniziative. Nell’ambito, inoltre, del “Patto di Milano per la Lettura” – l’alleanza fra Comune di Milano – Area Biblioteche, BookCity Milano, istituzioni scolastiche, editori, librai e bibliotecari per promuovere il libro e la lettura – il 22 aprile si tiene nel giardino storico di Palazzo Sormani la Convention dei lettori volontari del patto della lettura. Indovina chi viene a cena?  Due mini lezioni e una lettura spettacolare con i 400 volontari che hanno partecipato ai corsi tenuti da alcuni professionisti. BookCity e il Patto di Milano per la Lettura organizzano un raduno dei lettori volontari che daranno vita a una grande festa collettiva con letture e una sorpresa.

E dal momento che Tempo di Libri è all’insegna della primavera, perché non sfruttare la bicicletta per diffondere la lettura? Ci pensa Book in bike, un progetto promosso dall’Associazione “Quelli che il 2000” con gli studenti in alternanza scuola-lavoro presso la CISL di Milano, in collaborazione con il Comune di Milano – Area Biblioteche. I ragazzi provvedono alla consegna di libri a chi ha difficoltà a recarsi in biblioteca e raccolgono video-testimonianze di opinioni, recensioni e letture ad alta voce (bookinbike@mail.it). Gli appassionati di letteratura crime e noir non possono perdere Il giallo a Milano (come e perché Holmes, Maigret e De Vincenzi si trovano a Brera): una mostra documentale alla Biblioteca Nazionale Braidense dal 20 aprile. Al Fuori Tempo di Libri È tempo di Librai: durante i giorni della Fiera, alcuni autori si calano nel ruolo di librai alla Libreria Popolare di via Tadino il 20 aprile (Alessandro Barbaglia e Paola Calvetti), alla Libreria dello spettacolo rispettivamente il 20 e il 22 aprile (Davide Steccanella e Mirko Zilahy), alla Libri sotto casa c/o Portineria 14 il 20 aprile (Deborah Simeone), grazie alla collaborazione con le LIM – Librerie Indipendenti Milano. Partecipano a È tempo di Librai anche i Mondadori Store, che organizzano anche diversi appuntamenti in alcune sedi (Fuori dal tempo (di libri): conversazioni d’autore e Aperitivo con l’autore): coinvolte  le librerie Rizzoli Galleria, Mondadori Megastore – Milano Duomo, Mondadori Megastore – Multicenter Marghera e Mondadori Megastore di via S. Pietro all’Orto (tra i partecipanti, Paola Calvetti, Antonio Dikele Distefano, Marco Malvaldi, Nada, Roberto Perrone e Marcello Simoni; aggiornamenti su www.eventi.mondadoristore.it). Il 20 aprile alla Libreria Internazionale Hoepli l’incontro con Enrica Battifoglia e Giovanni Caprara. Il 21 aprile alla Libreria delle donne il dialogo Enciclopedia delle donne. Educazione sessuale con Luisa Muraro e Valeria Parrella, a partire dal libro di quest’ultima. Alla Corraini in Piccolo il 19 aprile Jean Talon, Valter Rosa e Giulia Morelli presentano Mi richordo ancora di Pietro Ghizzardi, mentre alla 121+ Libreria Extemporanea il 20 aprile incontro con Dario Scodeller sul suo Design spontaneo.

Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci il 19 aprile Paolo de Bernardis presenta il suo libro Solo un miliardo di anni? insieme a Luca Reduzzi. Il 21 aprile, in collaborazione con Edizioni Sonda, è in programma l’incontro Finchè le gabbie non saranno tutte vuote: omaggio a Tom Regan. Il 22 aprile è la volta di Giulio Giorello e Pier Luigi Gaspa che parla del suo Madame Curie, indipendenza e modernità, mentre il 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, Libri, rose e innamorati per celebrare Sant Jordi. Al Circolo della Letteratura e delle Arti di Milano (presso Spazio Cobianchi Duomo 19A) è invece protagonista Luigi Pirandello. Si comincia il 19 aprile con C’est ainsi: un musical dimenticato (scritto da Pirandello per Broadway nel 1930), conferenza e musica a cura di Orietta Colacicco e Elena Fontanella; dal 19 al 22 aprile è in programma la mostra Lo scritto e il doppio: Pirandello e il sé, a cura di Annamaria Andreoli ed Elena Fontanella (esposti documenti, fotografie e filmati storici); dal 20 al 22 aprile è invece il turno di Noi donne e Pirandello, conferenza su memorabilia pirandelliane al femminile  con Annamaria Andreoli, e nelle stesse giornate, si va alla scoperta di Pirandello tra illusione della vita e realtà del teatro, stralci di interpretazione teatrale con Annig Raimondi – Pacta dei Teatri. Un quinto appuntamento riguarda infine L’arte di “pigliare i fatti per la coda” (20 aprile), lectio pirandelliana a cura di Cristina dell’Acqua. Alla Fondazione Pini – Circolo dei Lettori il 20 aprile Le parole nella rete: i giovani scrittori e il web, tavola rotonda con Giuseppe Antonelli, Violetta Bellocchio, Vincenzo Latronico e Daniele Rielli. A Palazzo Clerici il 20 aprile I primi cento giorni di Trump, tavola rotonda con Viviana Mazza, Maio Del Piero, Paolo Magri e

Andrew Spannaus a cura di ISPI – Istituto per gli Studi di Politica Internazionale. Al Cubet, spazio espositivo dell’associazione culturale exfabbricadellebambole, il 19 aprile aperitivo con Franco Francescano, autore La ragazza che prende il sole nuda. E altri 99 racconti, il 20 aprile aperitivo con Paolo Brera, autore di Il denaro degli altri. Alla vineria Bìcerin il 19 aprile Sapori di Sicilia a Milano, reading e performance di Chiara Aurora Giunta e il 21 aprile Delitto al bar à vin, con Rebecca Town e la sua creatrice, entrambi a cura della casa editrice Vanda ePublishing. La Società Editrice Milanese propone I giovedì di SEM e il 20 aprile è la volta di Antonio Riccardi, per introdurre al pubblico il libro La chimica dell’acqua dell’esordiente Sara Kim Fattorini. Tre invece gli eventi proposti dalla casa editrice Egea: Capire le scelte (non solo economiche), con Luciano Canova (20 aprile, Palazzo Cusani; registrazione su www.ugdcec.milano.it/events/un-libro-cena-scelgo-dunque-guida-galattica-gli-irrazionali-economia/); L’arte come investimento, con Federico Lazzati, Gianfranco Negri-Clementi, Severino Salvemini, Simone Strummiello, Ludovica Vigevano e la moderazione di Riccardo Riccardi (20 aprile, Triennale, Teatro Agorà; registrazione su https://economiarte.eventbrite.com); Populista a chi? con Alberto Martinelli, Mario Monti, Jan-Werner Müller, Angelo Panebianco e la moderazione di Alessandra Sardoni (21 aprile, Palazzo Clerici; registrazione su https://populismo.eventbrite.com). Non manca l’occasione di immergersi nel mondo della spiritualità, ad esempio con l’incontro Il vuoto e la morte: insegnamento su Buddhismo e le canzoni di Franco Battiato (21 aprile, Tempio buddhista di Milano presso l’Istituto Studi di Buddhismo Tibetano Ghe Pel Ling). Dedicata invece agli amanti dell’architettura è la visita guidata Quattro chiacchere “sulla” Galleria con Stefano Zuffi sui tetti di Highline Galleria (23 aprile).

L’effetto di Tempo di Libri si esercita anche sui mezzi di trasporto, grazie alle agevolazioni economiche offerte da Trenord, ATM e Trenitalia per chi ha il biglietto della Fiera. In occasione di Tempo di Libri, Milano Linate e Milano Malpensa diventeranno i primi aeroporti italiani a ospitare il BookCrossing, in collaborazione con l’AIE, presso i gate e le aree di ritiro bagagli. L’attività è stata inaugurata mercoledì 12 aprile presso la postazione di BookCrossing nell’area arrivi dell’aeroporto di Milano Linate, alla presenza di Pietro Modiano, presidente di SEA, Filippo Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano e Federico Motta, presidente dell’AIE.

E la Fiera non si esaurisce in città. Fuori Tempo di Libri valica infatti i confini di Milano grazie al patrocinio di alcuni Comuni: il Comune di Rho organizza una serie di appuntamenti con autori, incontri di valorizzazione del patrimonio librario cittadino e iniziative con le associazioni locali, i commercianti e le biblioteche cittadine. Da I libri degli Oblati (20 aprile; per l’occasione è possibile visitare la biblioteca, normalmente chiusa al pubblico, e il collegio) al dialogo filosofico Paure e speranze dell’Occidente fra Massimo Donà ed Erasmo Silvio Storace (CentRho, 21 aprile). Nello stesso luogo, il 22 aprile, si discute di La Mafia voleva la Terra, con Giuseppe Antoci e Nuccio Anselmo. Sempre a Rho, l’International Street Restaurant organizza il 20 aprile rock reading con Francesca Bonafini, autrice del romanzo La cattiva reputazione (Avagliano editore) accompagnata dalla musica del duo milanese Lombroso. Il Comune di Sesto San Giovanni offre la mostra Segni. Appunti, bozzetti e schizzi non strappati (Biblioteca Pietro Lincoln Cadioli) curata da Cristoforo Moretti e dedicata a Sergio Toppi. Il 22 aprile l’esposizione ospita anche l’incontro con Alfredo Castelli, padre di Martyn Mistère. Il Comune di Monza, infine, con l’Assessorato alle Politiche culturali, apre le porte dei propri luoghi dediti alla promozione della lettura coinvolgendo le Biblioteche del Sistema Bibliotecario Urbano, librerie e vari luoghi culturali in città. Presso la Biblioteca Civica sono tre gli appuntamenti: il 19 aprile con Monica Monachesi, il 20 aprile con Roberto Cassanelli, il 21 aprile con Walter Pozzi e i traduttori Sabrina Campolongo e Carmine Mezzacappa. Nella Sala Conferenze dei Musei Civici Casa degli Umiliati, il 21 aprile Elena Pontiggia discute il suo Arturo Martini. La vita in figure (Johan & Levi editore) con Francesca Dell’Aquila e Dario Porta, mentre nell’Aula Magna del Liceo Artistico della Villa Reale di Monza Nanni Valentini si parla di Teodolinda e l’emozione della luce, con Piero Pozzi (Fondazione Gaiani editore). E una vera e propria Caccia agli indizi del libro è quella che coinvolge, il 22 aprile, una vasta rete di librerie cittadine.