DA OGGI AL VIA LIBRIAMOCI. GIORNATE DI LETTURA NELLE SCUOLE ott23

Tags

Related Posts

Share This

DA OGGI AL VIA LIBRIAMOCI. GIORNATE DI LETTURA NELLE SCUOLE

Partiti! Da oggi, lunedì 23 ottobre, fino a sabato 28 le scuole di tutta Italia, dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, insieme alle scuole paritarie e agli istituti italiani all’estero – e con l’adesione quest’anno anche di nidi e alcune università –, saranno un’unica cassa di risonanza per le più diverse letture a voce alta. È iniziata infatti la quarta edizione di Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Direzione Generale per lo Studente, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Ministero degli Affari Esteri. Tre i filoni tematici proposti quest’anno, ai quali insegnanti e studenti stanno aderendo o ispirandosi: Lettura e ambiente, Lettura e solidarietà, Lettura e benessere. Rinnovata inoltre l’alleanza tra Libriamoci e #ioleggoperché, organizzata dall’Associazione Italiana Editori a sostegno delle biblioteche scolastiche di tutta Italia: un impegno comune per le due campagne nazionali che stanno infatti operando in contemporanea per trasmettere l’amore per la lettura e il suo insostituibile valore culturale e formativo. Romano Montroni, presidente del Centro per il Libro e la Lettura, commenta così questa giornata inaugurale: “Libriamoci si conferma un’iniziativa profondamente radicata sul territorio, come dimostra la mappa dei comuni, dai più piccoli alle città metropolitane, che in questi giorni stanno aderendo alla campagna. E fra le centinaia di istituti già iscritti, sono felice di vedere il numero elevatissimo di scuole dell’infanzia, elementari e medie, segno che tra i bambini e i ragazzi più giovani l’amore per i libri è forte e in crescita. Questo è fondamentale perché se l’abitudine alla lettura sboccia fin dalla tenera età, accompagnerà per tutta la vita”.

Tra le novità di questa edizione, i giornalisti di Corriere della Sera, la Repubblica e Il Messaggero come lettori d’eccezione nelle classi, per leggere i giornali insieme agli studenti e confrontarsi con loro sui contenuti e il significato oggi del mestiere di giornalista. Ci sono poi i diversi reading organizzati nelle sedi dei Poli Museali di numerose regioni, grazie all’adesione dei loro Direttori – dalla Galleria Spada al Museo Boncompagni di Roma; dalla Torre di Cicerone di Arpino (RM) al Museo dell’Abbazia di S. Nilo a Grottaferrata (RM), al Museo Archeologico Nazionale di Palestrina (RM). E poi: il Polo museale della Puglia, quelli di Ferrara … Centinaia già oggi le occasioni di lettura nelle classi delle scuole di tutta Italia: tra queste, stamattina al Museo H. Christian Andersen di Roma Silvia Costa, già Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, ha letto passi dal libro di Alì Ehsani Stanotte guardiamo le stelle (Feltrinelli) agli studenti dei licei romani Ennio Quirino Visconti e Tito Lucrezio Caro. E non è tutto: all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” il 26 ottobre per la Giornata nazionale della Letteratura andranno in scena Cinque Voci del Novecento: con la partecipazione straordinaria di Fabrizio Gifuni e interventi di Beatrice Alfonzetti, Silvana Cirillo, Paolo Di Paolo, Roberto Gigliucci e Silvia Tatti (a cura di ADI Associazione Degli Italianisti, MIUR – Progetto COMPÌTA e in collaborazione con università e scuole secondarie di I e II grado di tutta Italia, Centro per il libro e la lettura e Atlante digitale del ‘900 letterario).

Le voci per Libriamoci

Il programma delle iniziative di Libriamoci dà spazio alla creatività di insegnanti, studenti e volontari e mette sul tavolo un menu irresistibile: fra reading e maratone, incontri speciali e flash mob, si aggireranno nelle scuole tanti lettori speciali. Sono ad oggi quasi 200 coloro che si sono offerti con entusiasmo di recarsi a leggere nelle classi. Oltre a membri di associazioni culturali, librai e privati cittadini, fra gli scrittori, giornalisti e attori andranno a condividere la propria passione per la lettura:

Alessio Adami, Lucio Aimasso, Mario Ajello (Il Messaggero), Federica Angeli (la Repubblica), Alessandra Arachi (Corriere della Sera), Erica Arosio, Mario Baudino, Silvia Bencivelli, Erica Bertelegni, Mattia Bertoldi, Massimo Birattari, Rina Bontempi, Annarita Briganti (la Repubblica), Mario Buffa, Marco Buticchi, Stefania Cafagna, Laura Calosso, Luciano Canova, Eva Cantarella, Alessandro Capponi (Corriere della Sera), Antonello Carbone, Antonella Cassanelli, Stefano Cassini, Guido Catalano, Roberto Centazzo, Valerio Chiola, Massimo Cirri, Alex Corlazzoli, Marco Corsi, Domenico D’Alelio, Emanuela Da Ros, Michele Dalai, Vichi De Marchi, Cristiana De Santis, Simona De Troia, Enrico Del Mercato (la Repubblica), Chiara Dell’Acqua, Giancristiano Desiderio, Paolo Di Stefano (Corriere della Sera), Marco Di Tillo, Daniela Ducoli (Radio Montecarlo), Piero Fabris, Laura Facchi, Michele Farina (Corriere della Sera), Antonio Fraschilla (la Repubblica), Matteo Ferrario, Carlo Ferrucci, Peppe Fiore, Antonio Fontana (Compagnia Teatrale La Piccionaia), Diego Fontana, Fiorenza Fusari (Teatro Stabile d’Abruzzo), Vins Gallico, Antonio Gallucci, Cecilia Gentile (la Repubblica), Antonio Giampietro, Monica Giuffrida, Monica Guerzoni (Corriere della Sera), Ester Iovino (Compagnia Vernicefresca Teatro), Gabriella Izzi Benedetti, Laura Jelenkovich, Laura Larcan (Il Messaggero), Gisella Laterza, Luigi Lazzaro, Gianfranco Liori, Giorgio Maimone, Roberto Mascioletti (Teatro Stabile d’Abruzzo), Flaviano Masella (RAI), Alfredo Mauceri (La Compagnia dei pupari Vaccaro-Mauceri), Claudio Metallo, Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Raul Montanari, Leonardo Palmisano, Maria Rosa Panté, Ferruccio Parazzoli, Marco Pastonesi, Leonardo Patrignani, Luciano M. Pegorari, Mario Pennelli, Riccardo Piazza, Pietro Piovani (Il Messaggero), Annalisa Ponti, Chiara Porcelluzzi, Simone Regazzoni, Stefano Regolini (Il Messaggero), Roberto Ritondale, Martin Rua, Sabrynex, Sergio Rossi, Nicola Saldutti (Corriere della Sera), Sara Scarafia (la Repubblica), Isabella Schiavone, Antonio Sgobba, Michele Silenzi, Vittorio Stagnani, Eneida Topi, Francesco Trento, Serena Uccello, Lorena Ulpiani, Paolo Valentino, Paolo Viberti, Marcellino Vicari (Compagnia Teatrale La Piccionaia), Nicola Viceconti, Arianna Vinci (La Compagnia dei pupari Vaccaro-Mauceri), Carla Vistarini, Alessandro Zaccuri, Stefano Zanut, Lucia Zennato (Compagnia Teatrale La Piccionaia), Silvia Zucca.

Le case editrici coinvolte

Queste le case editrici che, rispondendo all’appello congiunto di Ricardo Franco Levi e Romano Montroni, invieranno gli autori sopra indicati a leggere nelle scuole:

66thand2nd, Baldini & Castoldi, Bompiani, CasaSirio, Corbaccio, CSA Editrice, De Agostini, Ediciclo Editore, Editoriale Scienza, Edizioni Dedalo, Edizioni Corsare, Einaudi, Europa Edizioni, FaLvision Editore, Fandango Editore, Feltrinelli, HarperCollins, Hoepli, Gallucci, Gruppo Albatros Il Filo, Il Castoro, Il Saggiatore, Il Sirente, Interlinea, La Ruota Edizioni, Lastaria Edizioni, liberilibri, Longanesi, Leone Editore, Manni Editore, Melampo Editore, Mondadori, Newton Compton, NORD, Ponte alle Grazie, Progedit Editore, Rizzoli, Round Robin Editrice, SEM Libri, TEA, Tre60.

Fanno squadra con Libriamoci…

Di anno in anno la rete di partnership e sostenitori si arricchisce: in questa edizione, oltre alla collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, Libriamoci può contare su Rai Cultura, media partner di Libriamoci, sull’ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani – che invita anche quest’anno i Sindaci a recarsi come lettori d’eccezione nelle scuole dei propri territori, e ad oggi oltre 50 Comuni hanno aderito, AIB Associazione Italiana Biblioteche, ALI Associazione Librai Italiani, il FAI Fondo Ambiente Italiano – che suggerisce ai docenti destinatari del progetto formativo Missione: Paesaggio. Fai vivere l’articolo 9 della Costituzione di proporre agli studenti letture ad alta voce su questo tema, Rai Fiction, Rai Scuola, la Direzione Generale Spettacolo dal Vivo MiBACT, i Direttori dei Poli Museali MiBACT – per la valorizzazione delle aree culturali periferiche, magari riqualificate di recente e poco conosciute, SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori. Ma non solo: il Corriere della Sera, la Repubblica e Il Messaggero invieranno diversi loro giornalisti nelle classi per leggere insieme il giornale e discutere delle diverse forme di raccontare una storia; il Salone Internazionale del Libro di Torino ha attivato la propria rete di scuole nella città; l’Associazione Piccoli Maestri, sotto la guida di Elena Stancanelli, organizzerà a Roma laboratori quotidiani, dal 23 al 28 ottobre, in diverse scuole elementari, medie e superiori. L’ICWA Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi, inoltre, ha preparato il progetto Libriamoci al Sud con le Emozioni: 7 incontri con autori ed esperti nelle scuole di Calatabiano (Catania), Potenza, Corropoli-Colonnella-Controguerra (Teramo), Boscoreale (Napoli), Spinete e Bojano (Campobasso), San Nicolò a Todino (Teramo), San Giovanni a Piro e a Caselle in Pittari (Salerno). Ulteriori partnership e collaborazioni importanti sono quelle con: Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Teatro di Roma, Teatro Stabile d’Abruzzo, ADI Associazione Degli Italianisti, Laboratorio Teatrale Piero Gabrielli, Atlante digitale del ‘900 letterario, Librerie Coop, CESP Centro Studi per la Scuola Pubblica, Premio Nazionale Elio Pagliarani e altre in corso di definizione.

Come partecipare a Libriamoci

È possibile aderire a Libriamoci fino al 28 ottobre: i docenti che hanno organizzato uno o più momenti di lettura nelle proprie classi devono registrarsi alla banca dati (www.libriamociascuola.it/registrazione/) e inserire le informazioni relative alle attività di lettura. È disponibile un video tutorial sulla compilazione della banca dati (www.libriamociascuola.it/?p=6645) e ulteriori dettagli utili sono consultabili nelle FAQ (www.libriamociascuola.it/?page_id=6475) mentre per info e problemi tecnici è possibile scrivere a libriamoci@beniculturali.it. Sempre dalla banca dati, è possibile scaricare il kit grafico ufficiale (www.libriamociascuola.it/?page_id=6504) e, dopo il 28 ottobre, sarà possibile accedere al proprio profilo utente e scaricare l’Attestato ufficiale di partecipazione. Una volta convalidate, le iniziative saranno visibili cliccando la cartina geografica in home page sul sito Libriamociascuola.it, che offre anche notizie, informazioni utili, strumenti di approfondimento e bibliografie ragionate (www.libriamociascuola.it/?tag=bibliografia).

Premio Libriamoci

Tra le prime 20 scuole di ciascun ordine e grado, che hanno registrato le proprie letture nella banca dati, sarà selezionato – per ogni ordine e grado scolastico – l’istituto che organizza il maggior numero di iniziative. In caso di parità di iniziative, si procederà a sorteggiare il vincitore. Il premio per le tre scuole vincitrici consisterà in un Laboratorio di lettura espressiva, condotto da Roberto Gandini, direttore del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli.

Libriamoci sui social network

Sui social network sono sempre attivi la pagina Facebook @libriamociascuola e l’account Twitter @LibriamociAS, aperti alla condivisione di foto, video e resoconti di partecipanti e organizzatori contraddistinti dal tag #Libriamoci, e che raccolgono osservazioni e commenti nell’intento di costruire una comunità di lettori e di scambio di “buone pratiche”.

www.libriamociascuola.it
www.cepell.it